Beauty-Routine per le mani in 3 step

Oggi vorrei parlarvi della mia personale beauty-routine per le mani! Si compone di tre step fondamentali: PREVENIRE, DETERGERE e IDRATARE!

Beautiful woman hands with red manicure holding red rose

 

(Per la cura dei piedini invece clicca qui!! ;))

A tutti è capitato di ritrovarsi con le mani particolarmente secche, ruvide, desquamate, arrossate ed in certi casi anche con micro-taglietti molto dolorosi (ragadi). Questo avviene soprattutto (ma non solo!) d’inverno, quando le mani sono più esposte a vento e freddo. Ma questa fastidiosa condizione è dovuta anche ad altri fattori, quali l’uso prolungato di detersivi e prodotti chimici di vario genere, l’uso di saponi troppo aggressivi, il lavarsi troppo spesso le mani, il sole e il mare. Anche lo smog e l’inquinamento possono incidere sullo stato di salute delle nostre mani.
Per porre rimedio al problema delle mani screpolate basta osservare alcuni semplici accorgimenti:

 

Step 1 – PREVENIRE

“Meglio prevenire che curare”, ed infatti io comincio la mia beauty-routine per la cura delle mani proprio così: prevenendo.
Durante i mesi freddi, prima di uscire di casa metto sempre una crema idratante (a rapido assorbimento possibilmente, come quella della Benecos) che faccia da “barriera” contro il vento e il freddo. Poi cerco sempre di indossare i guanti quando mi è possibile.
Durante i mesi estivi invece, quando vado al mare sto attenta a spalmare la protezione solare anche sul dorso delle mani (e dei piedi!!), per proteggerle dal sole e dal sale che seccano a disidratano molto la pelle! Inoltre, non smetto di mettere la crema per le mani anche se è estate.
Infine, in generale quando pulisco la casa o lavo i piatti indosso dei guanti di lattice o di gomma per non venire direttamente a contatto con acqua o detergenti vari, che possono risultare troppo aggressivi sulla pelle ed a lungo andare creare problemi. La prevenzione continua con la scelta oculata del sapone per lavare le mani…

 

Step 2 – DETERGERE

Un altro piccolo accorgimento è la scelta attenta del detergente utilizzato per lavare le mani: molti saponi sono troppo aggressivi o sgrassanti e predispongono la pelle all’insorgenza di diverse problematiche, quali ad esempio le screpolature e l’eccessiva secchezza. Per questo preferisco orientarmi su saponi eco-bio che siano delicati e ricchi di ingredienti emollienti ed idratanti, come ad esempio la Saponetta alla Rosa de La Saponaria (clicca qui per saperne di più!!!), arricchita con karitè, dalle molteplici proprietà benefiche!
Dopo la detersione è molto importante ricordarsi di asciugare perfettamente le mani: infatti, l’acqua che rimane sulla pelle, evaporando la disidrata ancora di più. Ecco perchè è importante asciugare con attenzione le mani e non lavarle di continuo, soprattutto quando vi è già la presenza di arrossamenti e taglietti, pena un peggioramento repentino della situazione.

 

Step 3 – IDRATARE

La beauty-routine si conclude con il terzo step, ossia l’idratazione delle mani. Questo passaggio andrebbe effettuato ogni giorno e tutte le volte che se ne sente la necessità (io applico la crema ogni volta che sento la pelle delle mani “tirare” leggermente).
Ogni volta che posso, durante il giorno applico una crema che idrati, ma che si asciughi subito, in quanto non amo avere le mani unte a lungo. La massaggio con cura, anche sulle unghie e sulle cuticole, evitando così la comparsa di pellicine. Cerco di scegliere dei prodotti naturali che contengano ingredienti idratanti, protettivi e nutrienti.
Inoltre, spesso faccio un trattamento intensivo: poco prima di andare a dormire, applico una generosa quantità di crema, molto ricca in questo caso, insistendo anche sulle unghie e sulla punta delle dita, poi metto i guanti di cotone e vado a dormire. La mattina dopo le mani sono morbidissime ed idratate. I guanti di cotone sono importanti perchè permettono alle mani di stare tutta la notte a contatto con la crema, evitando che vada sprecata toccando le lenzuola e inoltre, sembra che il calore che si sviluppa permetta ai principi attivi della crema di penetrare a fondo nella pelle, potenziandone l’efficacia.

Questo trattamento intensivo è utile anche in caso di mani molto screpolate o che presentino già i micro-taglietti (per saperne di più clicca qui!!!). In questi casi è importante scegliere una crema molto ricca che contenga sostanze particolarmente nutrienti ed idratanti (burro di karitè, burro di cacao, olio di cocco, olio di macadamia, olio di jojoba, etc.) e che contengano anche estratti naturali lenitivi e sfiammanti (come ad esempio l’aloe, la calendula o la camomilla) e anche curativi (ottimo l’iperico che ha proprietà cicatrizzanti).

crema mani rosa e karitè la saponaria inci

 

In questo periodo sto usando due ottime creme: la Crema Mani Menta e Limone e la Crema Mani Rosa e Karitè de La Saponaria (della quale trovate la review dettagliata QUI!!!). Sono entrambe eccellenti grazie alla sinergia del burro di karitè, dell’aloe, dell’olio extravergine di oliva e di argan!
Si assorbono abbastanza velocemente e lasciano le mani lisce e morbide a lungo!

crema mani rosa karitè la saponaria inci

 

RICAPITOLANDO:

Per prevenire e curare le mani, evitando il rischio di comparsa di ragadi, screpolature e desquamazioni è bene:

– Utilizzare la protezione solare in estate (possibilmente arricchita di agenti idratanti);
– Indossare i guanti (di lana in inverno, di lattice per pulire la casa e lavare i piatti);
– Utilizzare una crema per le mani specifica (idratante ed emolliente in generale, arricchita di estratti curativi in caso di mani screpolate).