Beauty-Routine Per I Capelli In 3 Step

Gli shampoo tradizionali che siamo abituati a comprare al supermercato sono (la maggior parte delle volte) pieni di tensioattivi aggressivi, sostanze dannose per l’ambiente e potenzialmente anche per l’uomo, siliconi, conservanti pericolosi, etc.
Poi ci si guarda i capelli: opachi, secchi, deboli e ovviamente doppie punte come se piovesse.

Cura dei capelli shampoo ecobio
foto presa da internet

Ma cosa significa tutto questo?

I normali shampoo e balsamo altro non fanno che avvolgere il capello con una sorta di pellicola siliconica e farlo apparire lucido e sano, ma in realtà, sotto quella pellicola, il capello è sempre più secco e rovinato, in poco tempo appaiono le doppie punte, i capelli si sporcano velocemente e si spezzano. Non resta che tagliarli.
Per non parlare poi dei problemi del cuoio capelluto che possono insorgere (capelli grassi, forfora, prurito, etc.).

Ma come fare a mantenere i capelli belli e sani allora?
Basta qualche piccolo accorgimento generale e seguire una sana Beauty Routine, basata su shampoo, balsamo e impacchi che siano adatti alle necessità dei nostri capelli.

Quanto tempo ci vuole per disintossicare i capelli dai siliconi?
Beh, è una questione puramente soggettiva! Non c’è un “tempo” fisso, una scadenza entro la quale i capelli si liberano del tutto dei siliconi. Ci si accorge di questa disintossicazione perchè i capelli iniziano ad apparire diversi.

 

SHAMPOO

cura dei capelli shampoo ecobiofoto presa da internet

Una soluzione per liberare gradualmente i capelli dalla pellicola siliconica che li avvolge e per non stressarli nè indebolirli ulteriormente, può essere l’uso di prodotti naturali e delicati. Gli shampoo EcoBio possono essere la risposta più giusta, in quanto di solito hanno al loro interno ingredienti naturali e tensioattivi delicati di origine vegetale.

Eppure, il passaggio all’EcoBio non sempre è semplice: in molti dopo i primi shampoo con un prodotto naturale, dicono di avere i capelli brutti, stopposi, crespi e subito sporchi.
E’ normale: con il passaggio da prodotti siliconici a prodotti ecobio, i capelli hanno bisogno di un po’ di tempo per eliminare completamente la pellicola che li avvolge.
Una volta smaltita del tutto, inizieranno a venire meglio e saranno anche pronti al trattamento con maschere e impacchi, per una cura “intensiva”.
C’è bisogno di un po’ di costanza e fiducia! 😛

Per quanto mi riguarda, prima di passare a prodotti naturali, usavo shampoo e balsamo da supermercato, pieni di schifezze. Sì, i miei capelli erano lucidi, ma erano anche deboli e sfibrati. Senza contare che usavo (e uso) spessissimo la piastra e questo ha contribuito a farmi spuntare delle doppie punte che mi arrivavano praticamente alle radici!! 😛 In più, i capelli mi si sporcavano dopo uno/due giorni e dovevo lavarli frequentemente: insomma, un circolo vizioso.
Da quando ho iniziato ad usare prodotti più naturali e delicati ho notato dei cambiamenti abissali: ho tagliato i capelli per eliminare le doppie punte, ho iniziato a fare impacchi pre-shampoo con oli vegetali e ad usare la Cassia.
Oggi i miei capelli sono visibilmente più sani e li lavo un po’ meno spesso. Solo adesso, dopo poco più di un anno che li ho tagliati, iniziano a vedersi alcune doppie punte, ma è un paradiso rispetto al passato, quando mi spuntavano già poche settimane dopo aver tagliato i capelli.
Ho utilizzato diversi shampoo ecobio, come lo shampoo extravergine de La Saponaria, lo shampoo anti-forfora Avril, lo shampoo delicato della Sante e lo shampoo alla caffeina Bioturm.

 

BALSAMO

cura dei capelli balsamo ecobiofoto presa da internet

Il balsamo -almeno per me e per i miei capelli fini- è una componente essenziale per la cura della chioma.
E’ importante utilizzarlo ad ogni lavaggio per districare i capelli, ma anche per nutrirli ed idratarli, soprattutto se si hanno le punte secche. Districando i capelli, è più facile pettinarli e se ne strappano e spezzano molti di meno. Di norma, il balsamo va applicato in piccole quantità (in modo da evitare di ritrovarsi con i capelli “appesantiti”) e solo sulle lunghezze, non sul cuoio capelluto.

Per quanto mi riguarda, gli shampoo ecobio non hanno un potere districante molto marcato sui miei capelli e pertanto uso sempre un balsamo.
Procedo così: subito dopo lo shampoo strizzo bene i capelli, tolgo tutta l’acqua in eccesso e poi applico il balsamo solo sulle lunghezze (ultimamente ho usato il Balsamo alla Lavanda ed Eucalipto di Alkemilla, che è veramente ottimo!) e lascio in posa alcuni minuti. Infine risciacquo con cura.

Tips&Tricks: Per pettinare i capelli bagnati è bene partire dalle punte (non dall’attaccatura). Basta risalire piano piano, cioè far partire ogni spazzolata un pochino più in alto rispetto alla precedente, fino ad arrivare alle radici.

IMPACCHI&MASCHERE

cura dei capelli maschera ecobiofoto presa da internet

E’ importante aggiungere alla propria Beauty Routine anche dei trattamenti speciali che aiutino i capelli a diventare ed a mantenersi più forti, sani e lucidi, come degli impacchi curativi o delle maschere nutrienti e ristrutturanti, a seconda delle necessità. E’ possibile fare dei trattamenti pre-shampoo oppure post-shampoo, la cui frequenza dipende dalle necessità e dell’eventuale problematica che si cerca di risolvere (forfora, capelli deboli, punte secche, etc.).
Potete utilizzare delle maschere già pronte che potete trovare su vari e-commerce ecobio, oppure anche al supermercato (controllate l’INCI o informatevi su internet prima di acquistarle); oppure potete crearvi il vostro trattamento personalizzato direttamente a casa, utilizzando per esempio l’uovo, che nutre intensamente e lucida i capelli, l’olio d’oliva, che è ricco di vitamine e sostanze benefiche, il limone che lucida e purifica, il miele che idrata, etc. Anche la frutta è un valido aiuto nella cura dei capelli, in particolar modo l’avocado e la banana (che deve essere molto, molto matura!!).

Io di solito preferisco optare per un impacco pre-shampoo a base di olio vegetale che tengo su almeno mezz’ora prima di lavare i capelli. Di solito uso l’olio di mandorle dolci, avendo cura di applicarlo sui capelli inumiditi.

Tips&Tricks: quando si fa un impacco può essere utile coprire i capelli con una cuffia da doccia o la pellicola trasparente per alimenti: umidità e calore permettono alle varie sostanze di penetrare meglio nei capelli.

Altri oli che si possono usare sono l’Olio di Ricino (ottimo per rinforzare i capelli, ma anche per le ciglia e le unghie) e l’Olio Di Semi Di Lino (dovrebbe contrastare la comparsa delle doppie punte ed ha proprietà ristrutturanti). Ma potete usare anche l’Olio di Jojoba, di Karitè, di Argan, di Cocco, di Mandorle Dolci, di Germe Di Grano, di Avocado, etc. anche mescolandoli insieme. La cosa importante è applicarli sui capelli umidi perchè l’umidità aiuta a far penetrare meglio le sostanze e poi ho letto in giro che col tempo gli oli, se applicati sui capelli asciutti, potrebbero tendere a seccarli un po’.

Tips&Tricks: Se volete disciplinare le lunghezze o nutrire ulteriormente le punte potete, mescolate sul palmo della mano due goccine di olio a scelta con del gel d’aloe e applicate sui capelli.

Tips&Tricks: La cosa importante da fare prima di acquistare questi oli è controllare che sulla confezione sia riportata la dicitura “Spremuto a freddo…” e poi controllare l’INCI: per esempio, se comprate l’Olio di Semi Di Lino, è opportuno che nell’INCI sia riportato solo “LINUM USITATISSIMUM OIL”. Al massimo, sono accettabili il TOCOPHEROL, ossia la vitamina E che è un antiossidante, e il PARFUM, il profumo, se non avete problemi di allergie. Controllate tutto su internet se non siete sicuri di alcuni ingredienti 🙂

Una cura miracolosa per i capelli è l’hennè.

Hennafoto presa da internet

Le tinture chimiche penetrano nei capelli, li aggrediscono e col tempo questi risultano fragili, secchi, stopposi. L’hennè (Lawsonia) invece avvolge il capello e non lo aggredisce, anzi lo rinforza, lo lucida e lo protegge. L’hennè rende i capelli e la cute più sane.
Direte voi: “ma io i capelli non li voglio colorare!”, ebbene, esiste il cosiddetto “hennè neutro”, ossia la Cassia, un’erbetta che hennè non è, ma che permette di beneficiare di molte delle qualità positive dell’ hennè vero e proprio, senza però colorare i capelli. Ci sono anche molte altre erbette che hanno diverse proprietà curative e che possono essere usate in combinazione fra loro, in aggiunta all’hennè o in aggiunta ad altri ingredienti (uovo, miele, yogurt, etc) per creare degli impacchi pre-shampoo adatti alle nostre necessità. Non tutte sono coloranti.

Tips&Tricks: Per scongiurare eventuali intolleranze o allergie (o per testare il colore finale che otterrete sui capelli qualora voleste colorarli) fate una prova su una ciocca nascosta.

Tips&Tricks: se decidete di colorare i capelli con le erbe tintorie, state attente quando aggiungete degli oli: potrebbero limitare la “presa” del colore.

Io ho fatto diversi impacchi con la Cassia della Khadì oppure Forsan (mescolata a limone, miele e infuso di camomilla perchè volevo provare a dare dei riflessi chiari ai miei capelli, oltre che a rinforzarli un pochino).

riciclare un balsamo

riciclare un balsamo ecobio

Per la ricetta di questa maschera clicca QUI!!!

Il risultato è stato molto soddisfacente dal punto di vista di salute in generale, dato che i miei capelli dopo lo shampoo erano lucidissimi, morbidi e si sporcavano meno frequentemente.

capelli shampoo bio

14-02-2014 (2)

 

 

Tips&Tricks – PICCOLI ACCORGIMENTI

– Quando avete finito di fare lo shampoo e avete applicato e risciacquato il balsamo, potete fare un ultimo risciacquo acido, diluendo dell’aceto di mele o del limone nell’acqua. Io preferisco il succo del limone, perchè non sopporto l’odore pungente dell’aceto: lo diluisco in mezzo litro d’acqua e poi distribuisco il tutto sui capelli.

L’ultimo risciacquo acido dovrebbe aiutare i capelli a risultare molto lucidi e brillanti ed ha un effetto purificante sul cuoio capelluto. Attenzione però se avete i capelli molto secchi.

– Se avete l’abitudine di avvolgere i capelli nell’asciugamano quando avete finito di lavare i capelli, fate attenzione a non strofinarli, perchè altrimenti rischiate di spezzarli e indebolirli.

– Quando si asciugano i capelli è importante che il phon sia regolato ad una temperatura non troppo alta ed andrebbe tenuto ad una certa distanza dalla cute. Il calore eccessivo, infatti, stressa molto sia i capelli che il cuoio capelluto.

– Se avete dei capelli che si annodano molto e volete pettinarli in modo delicato, potete acquistare delle spazzole speciali che districano i capelli senza strapparli nè spezzarli grazie ad una distribuzione particolare dei dentini, regolati ad altezza diversa (per esempio le Tagle Teezer). Io ne ho una che uso sia sotto la doccia, per districare i capelli bagnati, sia con i capelli asciutti: non strappa nemmeno un capello (la marca è Uki).

– In estate, sole e vento possono indebolire molto i capelli: per ovviare a questo problema potete provare a proteggerli con degli oli vegetali.

 

E voi come curate i vostri capelli? Che beauty-routine avete adottato?

Odry :*

©2014 ODRYSPACE – Tutti i diritti riservati – È severamente vietata la riproduzione (anche solo parziale) della struttura o del contenuto degli articoli presenti su questo blog.


  • makeupforprincess

    Ciao Odry! 🙂
    È molto interessante questo articolo!
    Ormai è più di un anno che uso prodotti con buon inci sui capelli. All’inizio, come hai scritto tu, venivano sempre male, poi ho cominciato a vedere la differenza per alcuni mesi. Ora invece, da un paio di mesi, noto che i capelli sono di nuovo rovinati, crespi e molto secchi. Secondo me, il problema è stato lo shampoo ultra dolce alle 5 piante che mi ha seccato molto le punte! Ora ho acquistato lo shampoo ultra dolce alle mandorle e fiori di loto e vorrei fare qualche impacco pre-shampoo, speriamo che funzioni!
    Quale shampoo mi consiglieresti tra quelli che hai provato? C’è uno economico oppureche dura molto?
    Ps non sapevo che gli oli sui capelli asciutti tendondono a seccarli!

    • Ciao!! 😀 Grazie mille, sono felice ti sia stato utile! ^_^
      E’ possibile che il tuo problema sia dovuto a quello shampoo, ma può anche essere frutto di un insieme di fattori (per esempio l’asciugacapelli o la piastra/ferro se li usi, ma anche l’alimentazione potrebbe influire)!
      Per quanto riguarda lo shampoo, io ti consiglierei quelli Bioturm: io ho provato quello alla caffeina (stimolante e rinforzante) e mi è piaciuto molto! E’ economico e molto schiumoso. La review che ne ho scritto è questa: http://odryspace.altervista.org/recensione-shampoo-caffeina-attiva-bioturm/ e alla fine del post trovi tutti gli shampoo della linea! Il Repair potrebbe fare al caso tuo! 🙂
      Li trovi su PH Naturale e su Ecco Verde!

      PS: ebbene sì: applicare degli oli sui capelli asciutti a lungo andare potrebbe seccarli invece di idratarli! E’ meglio fare degli impacchi con i capelli umidi 😀
      E la stessa cosa vale per la pelle! 😀

      • makeupforprincess

        Ho preso ispirazione proprio dal tuo post e proprio ora sto facendo la mia prima maschera pre-shampoo! 😀 Ho unito olio d’oliva, miele ed olio di cocco, ho applicato tutto sui capelli umidi ed ho usato una pellicola per trattenere l’umidità! 😉 mentre aspetto la mezz’ora di posa, vado a leggere il post sugli shampoo! 😀
        Non uso né ferro, né piastra, ma solo l’asciugacapelli alla velocità minima e non troppo vicino ai capelli! I miei capelli sono molto sottili di natura… e si rovinano facilmente! :/
        Ho usato l’olio di cocco qualche volta con i capelli asciutti per lo styling (ho i capelli ricci, che si scombinano facilmente XD)! Quindi se provo ad aggiungere un po’di aloe vera all’olio di cocco, posso applicarlo sui capelli asciutti? Purtroppo con i capelli, non trovo mai pace! -.-

        • Com’è il risultato? ^_^
          Anche io ho i capelli sottili di natura… ma uso praticamente sempre la piastra (non posso farne a meno perchè dopo lo shampoo sembro un leone :P) e per lo styling invece cerco di usare solo il gel d’aloe o il trattamento intensivo Antos 😀
          Per quanto riguarda olio di cocco e aloe credo si possa fare, ma non essendo un’esperta ti linko questo topic dal forum di Lola che potrebbe esserti utile: http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php?f=22&t=5275 😀

          • makeupforprincess

            I capelli sono venuti meno secchi, morbidi ed un po’più luminosi! 😀 per essere la prima volta che faccio un impacco pre-shampoo e per la situazione dei capelli, il risultato è stato buono! 🙂 Per eliminare la secchezza e far riprendere del tutto i capelli, penso che ci vorrà qualche impacco in più! 😉 Lo rifarò sicuramente ogni 2 settimane, ho pensato di alternarlo alla maschera! 😀
            Grazie per il link! 🙂 La settimana prossima mi arriva pure il gel ricci morbidi di Biofficina Toscana! Speriamo funzioni!

          • Come primo risultato direi che non c’è male!! 😀 Poi fammi sapere come ti trovi con il trattamento Biofficina… sono curiosissima di sapere come sono i loro prodotti per lo styling, ma non ho ancora avuto il coraggio di comprarli XD

          • makeupforprincess

            Certo! 🙂 con piacere! 😉
            In realtà, non avevo in programma di acquistarlo, ma ho visto i miei capelli e ho aggiunto il prodotto all’ordine! Speriamo che funzioni! 😀
            un bacione! :*

          • Conosco quella sensazione… 😀
            Cmq Biofficina non delude mai *_*
            Un abbraccio a te <3